MUSEO DUILIO CAMBELLOTTI

Inaugurato alla fine del 2005, il Museo Cambellotti ha sede nell’ex Opera Nazionale Balilla di Piazza San Marco, progettata nel 1932 da Oriolo Frezzotti. Grazie alle donazioni dei figli del grande scultore, scenografo e illustratore romano, la collezione di Latina è diventata la più importante documentazione sull’artista. Il Museo espone cartoni originali, disegni, bozzetti, scenografie teatrali e cinematografiche, opere grafiche, medaglie, ceramiche, gessi, tempere, fotografie, che documentano l’intensa attività di Cambellotti e il suo legame con il territorio pontino. Accanto all’esposizione della collezione permanente il Museo ospita mostre temporanee, convegni, attività di promozione dell’arte.

Si trova a Latina, Piazza San Marco Telefono:0773/652632

GALLERIA CIVICA DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA

La Galleria è stata fondata nel 1937 come Pinacoteca di Littoria. Il nucleo della collezione è costituito dalle opere donate dagli artisti invitati alla XX Biennale veneziana e alla II Quadriennale romana. In seguito all’armistizio dell’8 settembre 1943, la collezione venne in gran parte dispersa. Negli anni ’90 l’Amministrazione ha voluto riaprire la Galleria e numerosi sono stati i contributi da parte di privati ed istituzioni, che hanno arricchito il patrimonio di oltre quattrocento opere dei più rappresentativi artisti del secondo ‘900. Un’intera sezione è dedicata ai progetti dell’architetto Frezzotti, che documentano la nascita della città di Littoria, ora Latina. Nel 1999 è stata aperta la sezione di arte contemporanea, dove si segnalano le opere di Rizzo e di D.Stultus, di P.Nomellini ed E.Ferrari, dei metafisici A.Modotto, A.Nathan, G.Peri e il nucleo delle sculture novecentiste di L.Gelli, F.Wildt, M.Fioroni, R.Castagnino, G.Galletti, M.Marini.

La Galleria si trova a Latina, Palazzo della Cultura, via Umberto I, 1Telefono:0773/652600-652626

MUSEO CIVICO ANTIQUARIUM DEL PROCOIO

L’Antiquarium è stato allestito negli spazi di un’antica industria, che nell’800 lavorava il latte di bufala: è di estremo fascino l’accostamento del materiale antico con il recupero di questo edificio moderno. I materiali esposti offrono una chiara panoramica delle condizioni di vita degli insediamenti umani del territorio nell’età preistorica, nell’età tardo romana e nell’età alto medievale. I reperti più interessanti provengono dal sito di Foce Verde, dove è stato ritrovato un relitto di nave.

Si trova a Latina, Località Borgo Sabotino – Via Foceverde, 63

Telefono: 0773/652632

MUSEO DELLA TERRA PONTINA

L’Arsial, Agenzia regionale per lo sviluppo agricolo e tecnologico del Lazio, ha istituito nel 1999 questo museo, che documenta l’evoluzione agricola del territorio pontino nella storia della prima metà del XX secolo. Sede del museo è lo storico palazzo dell’ex Opera dei combattenti, l’ente che fondò la città di Latina e le altre città della bonifica. Attraverso la ricostruzione di ambienti e l’esposizione di fotografie, cartine e immagini viene illustrato il processo di bonifica e di trasformazione delle tecniche agricole del territorio. Una sezione è riservata alle problematiche legate alla malaria, patologia estremamente diffusa nel secolo scorso. Nel giardino sono esposti apparecchi e macchine agricole.

Si trova a Latina, Piazza del Quadrato, 22

Telefono: 0773/664144 – 0773/604832