La città
Musei

I MUSEI

MUSEO DUILIO CAMBELLOTTI
Inaugurato alla fine del 2005, il Museo Cambellotti ha sede nell’ex Opera Nazionale Balilla di Piazza San Marco, progettata nel 1932 da Oriolo Frezzotti. Grazie alle donazioni dei figli del grande scultore, scenografo e illustratore romano, la collezione di Latina è diventata la più importante documentazione sull’artista. Il Museo espone cartoni originali, disegni, bozzetti, scenografie teatrali e cinematografiche, opere grafiche, medaglie, ceramiche, gessi, tempere, fotografie, che documentano l’intensa attività di Cambellotti e il suo legame con il territorio pontino. Accanto all’esposizione della collezione permanente il Museo ospita mostre temporanee, convegni, attività di promozione dell’arte.

Si trova a Latina, Piazza San Marco Telefono:0773/652632

GALLERIA CIVICA DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
La Galleria è stata fondata nel 1937 come Pinacoteca di Littoria. Il nucleo della collezione è costituito dalle opere donate dagli artisti invitati alla XX Biennale veneziana e alla II Quadriennale romana. In seguito all’armistizio dell’8 settembre 1943, la collezione venne in gran parte dispersa. Negli anni ’90 l’Amministrazione ha voluto riaprire la Galleria e numerosi sono stati i contributi da parte di privati ed istituzioni, che hanno arricchito il patrimonio di oltre quattrocento opere dei più rappresentativi artisti del secondo ‘900. Un’intera sezione è dedicata ai progetti dell’architetto Frezzotti, che documentano la nascita della città di Littoria, ora Latina. Nel 1999 è stata aperta la sezione di arte contemporanea, dove si segnalano le opere di Rizzo e di D.Stultus, di P.Nomellini ed E.Ferrari, dei metafisici A.Modotto, A.Nathan, G.Peri e il nucleo delle sculture novecentiste di L.Gelli, F.Wildt, M.Fioroni, R.Castagnino, G.Galletti, M.Marini.
La Galleria si trova a Latina, Palazzo della Cultura, via Umberto I, 1

Telefono:0773/652600-652626

MUSEO CIVICO ANTIQUARIUM DEL PROCOIO
L’Antiquarium è stato allestito negli spazi di un’antica industria, che nell’800 lavorava il latte di bufala: è di estremo fascino l’accostamento del materiale antico con il recupero di questo edificio moderno. I materiali esposti offrono una chiara panoramica delle condizioni di vita degli insediamenti umani del territorio nell’età preistorica, nell’età tardo romana e nell’età alto medievale. I reperti più interessanti provengono dal sito di Foce Verde, dove è stato ritrovato un relitto di nave.
Si trova a Latina, Località Borgo Sabotino – Via Foceverde, 63

Telefono: 0773/652632

MUSEO DELLA TERRA PONTINA
L’Arsial, Agenzia regionale per lo sviluppo agricolo e tecnologico del Lazio, ha istituito nel 1999 questo museo, che documenta l’evoluzione agricola del territorio pontino nella storia della prima metà del XX secolo. Sede del museo è lo storico palazzo dell’ex Opera dei combattenti, l’ente che fondò la città di Latina e le altre città della bonifica. Attraverso la ricostruzione di ambienti e l’esposizione di fotografie, cartine e immagini viene illustrato il processo di bonifica e di trasformazione delle tecniche agricole del territorio. Una sezione è riservata alle problematiche legate alla malaria, patologia estremamente diffusa nel secolo scorso. Nel giardino sono esposti apparecchi e macchine agricole.
Si trova a Latina, Piazza del Quadrato, 22 Telefono: 0773/664144 – 0773/604832

Musei della Provincia di Latina

Cori
Museo civico
Sede Complesso di S. Oliva, Piazza Leone XIII
Ente gestore Comune di Cori (tel.06/9678103)
Tipologia archeologico-documentario

Fondi
Museo civico
Sede Palazzo Baronale, piazza G. Matteotti
Ente gestore Comune di Fondi (tel.0771/5035073)
Tipologia archeologico

Gaeta
Museo diocesano
Sede Duomo SS. Erasmo e Marciano
piazza Duomo (tel.0771/462255)
Ente gestore Capitolo della Cattedrale
Tipologia storico-artistico
Orario di apertura: dom. 10.30/12.30 altri giorni a richiesta

Norma
Museo civico
Sede Via della Liberazione
Ente gestore Comune di Norma (Tel. 0773-354016)
Tipologia storico-archeologico
Orario di apertura: sabato e domenica apertura continuata

Pontinia
Museo “La malaria e la sua storia”
Sede Centro culturale polivalente Via Cavour, 23
Ente gestore Comune di Pontinia (Tel. 0773-841504)
Tipologia storico-documentario
Orario di apertura: lun./ven. 9.00/12.00 e 15.00/18.30 – sab. 9.00/12.00

Priverno
Museo civico
Il museo espone reperti provenienti dall’area archeologica della città antica di Privernum e dal suo territorio.
Sede Palazzo del Vescovado, piazza Tacconi
Ente gestore Comune di Priverno (Tel. 0773-96004)
Tipologia storico-archeologico
Orario di apertura: sett./maggio – merc.giov.ven. 9.00/13.00 sab.dom. 9.00/13.00 – 15.0018.00
giugno/sett. – merc.giov.ven. 16.00/20.00 sab.dom. 10.00/13.00 – 16.00/20.00

Sabaudia
Museo del mare e della costa
Sede Via Emanuele Filiberto d’Aosta
Ente gestore Comune di Sabaudia (Tel. 0773-/55542)
Tipologia archeologico-naturalistico
Orario di apertura: a richiesta nei mesi invernali – mart./dom. 17.00/20.00 nei mesi estivi

Sezze
Antiquarium comunale
Il museo raccoglie materiali preistorici, protostorici ed arcaici, unitamente a reperti di epoca repubblicana riconducibili allíantica Setia.
Sede Largo Bruno Buozzi, 1 (Tel. 0773-88179)
Ente gestore Comune di Sezze
Tipologia archeologico
Orario di apertura mart./giov./dom. 8.30/13.00  merc./ven./sab. 8.30/13.00 – 16.00/19.00

Terracina
Museo civico
Il museo, istituito nel 1894, documenta in particolare le fasi imperiali della città antica e del suo territorio, con esposizione di una consistente raccolta di frammenti architettonici, statue marmoree, epigrafi funerarie e sarcofagi.
Sede Torre dei Rosa, piazza del Municipio 17 (Tel. 0773-702220)
Ente gestore Comune di Terracina
Tipologia archeologico
Orario di apertura da maggio a settembre: mart./ven. 9.00/13.00 – 17.00/19.00 sab. 9.00/13.00 – 16.00/19.00 – dom. 8.00/13.00
da ottobre ad aprile:  lun./sab. 8.00/14.00

Sperlonga
Villa Tiberio

La zona archeologica che comprende la villa e la Grotta dell’Imperatore Tiberio, fa parte del comune di Sperlonga e precisamente alla fine della bella spiaggia di Levante. Distante poco più di un chilometro dal paese, costituisce un tutt’uno con i resti della villa sovrastante ed il museo.
La grotta, profonda 33 m, con ingresso preceduto da un grandioso bacino rettangolare riempito d’acqua di mare, con al centro un’isoletta destinata a cenatio, sala da banchetti estiva. L’Oasi Blu, è uno specchio di mare e di arenile di circa 11 ettari, nei pressi della prestigiosa e storica “Villa di Tiberio”, gestita dal W.W.F. Italia. L’area protetta è formata da un promontorio a macchia mediterranea adagiato sul fondale di un lembo sabbioso ricco di piccole insenature. Le strutture presenti sono: un laboratorio didattico, il percorso seawatching, il percorso natura. Le attività previste sono: escursioni lungo la costa, campi di studio e di ricerca, campi scuola, soggioni didattici.

Per informazioni: WWF Oasi Blu “Villa di Tiberio” tel. 0771/768.38.50.

 

Sperlonga

Museo archeologico

Annesso all’area della Villa, è stato realizzato agli inizi degli anni Sessanta per ospitare i pregevoli reperti scultorei rinvenuti negli scavi condotti nel sito a partire dal 1957. La raccolta comprende i celebri gruppi marmorei in cui sono state finora identificati quattro episodi dell’epos omerico una vera Odissea di marmo cho costituisce una delle testimonianze più affascinanti per la conoscenza del mito di Ulisse nell’arte antica. Le sculture rinvenute in migliaia di frammenti, sono frutto di un lungo lavoro di restauro non ancora compiuto.

Per informazioni: WWF Oasi Blu “Villa di Tiberio” tel. 0771/768.38.50.

Ventotene
Museo civico
Il museo raccoglie le testimonianze di età romana provenienti dai fondali marini e dagli scavi archeologici dell’isola tra i quali quelli condotti nella grande Villa Giulia a Punta Eolo.
Sede Forte Torre, P.zza Castello
Ente gestore Comune di Ventotene (Tel. 0771-85014)
Tipologia archeologico
Orario di apertura: aperto nei mesi estivi